IN SALDO!

Il Dio splendente

20,00 

Categoria: Tag: ,

Descrizione

I misteri romani di Mithra fra Oriente e Occidente

di Stefano Arcella

Pagine 258

Edizioni Arkeios, 2019

Un nuovo testo che amplia l’orizzonte della ricerca su molteplici aspetti del mithraismo romano che in precedenza non erano mai stati affrontati, ad esempio la posizione della donna nei Misteri romani di Mithra; l’assimilazione sincretistica, epigraficamente documentata, di Mithra al dio orfico Phanes – il dio splendente – e l’influenza dell’orfismo greco sul nuovo culto romano e misterico di Mithra; la concezione di Mithra demiurgo e l’influenza della filosofia di Platone sulla concezione di Mithra quale inesìtes, mediatore fra umano e divino; il rapporto fra mithraismo romano e dottrina della metempsicosi, alla luce dell’interazione fra teologia iranica e filosofia greca, con particolare riferimento al pitagorismo e all’orfismo e alla loro influenza sul pensiero platonico. Il mithraismo romano viene presentato quale passaggio dall’epoca “mitica” – che è quella di un’anima impersonale, comunitaria, quale riflesso di un “sentimento cosmico” – a una fase di “anima cosciente”, quella di un’anima individualizzata che cerca un rapporto intimo, personale e diretto col divino, attraverso la partecipazione ai Misteri. È la Via Solare calata nell’epoca di un nuovo orientamento delle coscienze, a partire dalle riforme spirituali e filosofiche affiorate in Oriente e in Occidente fra il VII e il V secolo a.C., una Via Solare percorribile anche oggi – in forme e con modalità esperienziali adatte alla costituzione interiore e alla diversità del ricercatore spirituale contemporaneo – come “via dell’anima cosciente”. Conclude il libro un’appendice su “Il rito interiore nella riforma spirituale” di Zarathustra.

TORNA SU